Lo tsunami e gli scogli della Democrazia

Ecco il commento attualmente più votato sul blog di Grillo:

“Questo movimento (M5S) per cui ho votato alle ultime elezioni NON MI RAPPRESENTA PIÙ. Questo ultimo post rivela la SVOLTA AUTORITARIA del M5S. SE, TRA GRASSO E SCHIFANI, per i deliri di onnipotenza di GRILLO e CASALEGGIO e PER IL VERGOGNOSO CALCOLO DEL “TANTO PEGGIO TANTO MEGLIO” caldeggiato dai pazzi e dai fanatici che oramai qua sono la maggioranza, il movimento avesse permesso l’ELEZIONE DI SCHIFANI, allora davvero nulla avrebbe avuto più senso.

INVITO I SENATORI DEL M5S che hanno AVUTO IL CORAGGIO E LA SERIETÀ DI RIBELLARSI ai diktat vergognosi di GRILLO e ai SUOI DELIRI DI ONNIPOTENZA, a TENERE DURO, sono L’UNICA SPERANZA che questo movimento non cada preda dei deliri messianici DI GRILLO & Co (CRIMI in testa) evitando di trasformare quello che era una reale speranza di cambiamento in una catastrofe fascistoide in mano a gente di bassissimo livello.

La stessa gente che oggi impera nei commenti di questo blog con deliri come la caccia agli infiltrati. AUGURI A TUTTI GLI UOMINI DI BUONA VOLONTÀ.  Ferdinand Bardamu (ferdinandbardamu), Torino Commentatore certificato 16.03.13 23:30| (voti: 198)”

Altri commenti al blog dove Grillo scaglia la sua fatwā contro i traditori: :

Iacono N.: “Se si pretende che tutti votino come robottini allora vuol dire che si vuole che i parlamentari M5S si comportino peggio degli altri cosa si vuole, che i parlamentari siano solo dita utili a spingere bottoni? Giusto dichiarare cosa si vota, sbagliato pretendere che aver contribuito all’elezione di Grasso (invece che Schifani…) sia una colpa da pagare. La percezione di questa rigidità è pessima. E’ necessario fermarsi qui”.

Lorenzo N.: “!Basta padron Grillo e padron Casaleggio, quel che fanno i parlamentari dev’essere deciso dalla rete, non dai due padroni! Siluriamo subito Grillo e Casaleggio o sarà la fine di questo sogno di democrazia!!!”.

Asprigno P.: “Non mi piace questo post, minaccioso, cosa facciamo, espelliamo un paio di parlamentari a settimana? allora si diamo ragione ai detrattori”

Andrea Porcheddu: “Ma il movimento 5 stelle è un gregge di pecore? Dove avete messo il concetto uno vale uno ? Per riformare bisogna sporcarsi le mani, tenerle pulite in tasca non ha senso. Grasso non era Schifani!! Se passa l idea che il capo comanda il gruppo muore. Grillo Rispondimi se sbaglio!!”.

Leuzzi G: “Beppe, ma i cittadini eletti rappresentano solo te o possono anche rappresentare noi?”.

E via così.

Certo, non mancano i seguaci più fedeli e intransigenti. Come questo:  “Chiedo l’espulsione immediata di questi cosiddetti “neo-senatori”, ma in realtà grandi merde, che dopo soli 2 giorni hanno già tradito la linea ufficiale di Beppe Grillo. Beppe, questa gentaglia di merda non ti merita, tra un po’ vedrai che dovrai dare le dimissioni, e con te se ne andrà il 90% degli elettori. E allora poi che la democrazia dal basso se la mettano nel culo”.

Tempo fa avevo scritto che lo tsunami grillesco si sarebbe infranto sugli scogli della Democrazia e delle sue Istituzioni.

E’ quello che sta succedendo, mi sembra.

Con buona pace di chi si è lasciato incantare dalle sirene populiste e dall’idea che destra e sinistra siano ormai categorie superate.