” Basta con i treni che si gettano sotto le persone”

Sono curioso e affamato di novità e fatti concreti.
Così oggi sono andato qui.
In questo modo posso dire che oggi, parafrasando la tipa di Ecce bombo di Nanni Moretti, “ho visto gente, fatto cose…”.
Ho visto Roberta Pavarini e Nico Giberti per esempio, e ho fatto schizzi e foto
disegnando Nico Giberti

o Roberta Pavarini
Roberta e mr. Calvin Klein jeans

PIPPO CIVATI
e poi mademoiselle APPLE (non ci siamo presentati e allora le ho dato un nome da tablet)
e mr.Calvin Klein Jeans (come sopra, ma per tutto il tempo la firma sulla maglia che indossava mi ha ipnotizzato)
Ecco, ma a parte le battute devo dire che alle persone che si danno da fare per COSTRUIRE, come Civati fa pressoché sempre, vanno il mio rispetto e la mia attenzione. Tuttavia oggi ascoltando il tentativo di dialogo fra questo pezzo di PD (Civati, Dall’Olio) e M5S (Bosi), molto corretto, sincero, aperto, ho avuto una impressione di freddo, malgrado il sole alto e la temperatura sopra i 20° (io stavo in t-shirt estiva, per dire).
Il freddo stava nel combinato disposto delle domande, idee, progetti, ipotesi (del PD) e delle risposte, molto “vere”, franche e motivate sotto molti aspetti ma sostanzialmente e regolarmente negative o al massimo dubitative (del M5S).
Come se il luogo pur significativo (Parma) non potesse coprire neanche un millimetro della sostanziale impossibilità, per chiunque non sia Grillo, a decidere linee politiche e scelte fondamentali.
Mentre c’era questo evento Beppe Grillo pubblicava sul blog qualcosa come ”L’Italia brucia e i partiti pensano alle poltrone
(GLI ALTRI ovviamente, che il suo lo veste da MOVIMENTO)”.
Insomma caro Pippo Civati è come se durante un convegno sulla sicurezza nelle stazioni e lungo le linee ferrate, voluto da uomini di buona volontà, capaci, seri e motivati, il Capo di una delle parti dicesse (sul BLOG ovviamente ): ”Basta con i treni che si gettano sotto le persone”.
Il teatro dell’assurdo, contro la seria ricerca di confronto.
Detto questo sono venuto lì e ho diligentemente ascoltato.