LE RAGIONI DEGLI ALTRI

Per me, passeggero per scelta consapevole, la responsabilità del Capitano e degli ufficiali per il naufragio, benché obiettivamente superiore e di qualità diversa, non è separabile dalla mia.

E non dimentico che nel naufragio la prima questione è aiutare chiunque a salvarsi e la seconda salvare il salvabile.
La terza, quella del dopo, è riprendere il viaggio con una barca più sicura e una migliore e più condivisa divisione dei compiti.
Ma poiché le barche che sbattono l’una contro l’altra sono diverse potrò farlo solo se guarderò ai nostri errori, difetti, limiti comprendendo LE RAGIONI DEGLI ALTRI.